Concorso internazionale di progettazione per la riqualificazione del complesso edilizio di Via delle Orsole 4, Milano

 
 
NEWS IN EVIDENZA
21.02.2018

Integrazione Documentale
A integrazione della documentazione tecnica fornita attraverso la NEWS "Documentazione istruttoria preliminare" dell'11.01.2018, si rendono disponibili le Tavole Comunali relative alla Sanatoria 2013.


13.02.2018

Pubblicazione delle risposte a tutte le richieste di chiarimento pervenute
Pubblicazione delle risposte a tutte le richieste di chiarimento pervenute entro il termine previsto del 9/02/2018


07.02.2018

Avviso modalità di registrazione
Come previsto dall'art. 11 del bando di concorso, si ricorda al singolo partecipante o al capogruppo residente in Italia, che per l'iscrizione al concorso occorre utilizzare un indirizzo di posta elettronica certificata.


PER REGISTRARTI CLICCA QUI

OGGETTO DEL CONCORSO E PROCEDURA

La Camera di Commercio Metropolitana di Milano-Monza-Brianza-Lodi bandisce un concorso internazionale di progettazione per la riqualificazione del complesso edilizio di via delle Orsole 4 situato in Milano, con procedura aperta, il cui oggetto è l'acquisizione, dopo l'espletamento del secondo grado, di un progetto con livello di approfondimento pari a quello di un progetto di fattibilità tecnica ed economica.

Il concorso, aperto agli Architetti e agli Ingegneri, è articolato in due gradi in forma anonima.

Per garantire anonimato e condizioni uniformi di partecipazione le procedure del concorso e il rapporto fra Ente banditore e concorrente avverranno esclusivamente per via telematica attraverso il sito concorsoviadelleorsole.concorrimi.it.

Al sito sopra citato il concorrente avrà accesso mediante registrazione e potrà scaricare il materiale necessario alla partecipazione, formulare quesiti, consultare l'apposita pagina "news" e consegnare mediante caricamento gli elaborati delle proposte progettuali sia del primo che del secondo grado.

CALENDARIO DEL CONCORSO

Le principali scadenze della procedura del Concorso sono le seguenti:
  • 09.02.2018 ore 17:00:00
    Termine per la ricezione delle richieste di chiarimento per il primo grado;
  • 16.02.2018 ore 17:00:00
    Termine per la pubblicazione delle risposte alle richieste di chiarimento pervenute entro il 09.02.2018 per il primo grado;
  • 01.03.2018 ore 12:00:00
    Termine ultimo per la ricezione delle proposte progettuali relative al primo grado;
  • 12.03.2018 ore 10:30:00
    Prima seduta pubblica della Commissione giudicatrice, per la lettura o pubblicazione dei codici alfanumerici attribuiti dal sistema telematico alle diverse proposte;
  • 22.03.2018 ore 15:00:00
    Comunicazione delle proposte progettuali ammesse al secondo grado del concorso;
  • 02.05.2018 ore 17:00:00
    Termine ultimo per la ricezione delle richieste di chiarimento per il secondo grado;
  • 10.05.2018 ore 17:00:00
    Termine ultimo per la pubblicazione delle risposte ai quesiti formulati per il secondo grado;
  • 24.05.2018 ore 12:00:00
    Termine ultimo per la ricezione delle proposte progettuali relative al secondo grado;

PREMI E RIMBORSO SPESE

Il vincitore del concorso riceverà un premio di € 60.000,00 (al netto di IVA e ogni altro onere di legge).
Al concorrente risultato secondo classificato è riconosciuto un premio di € 20.000,00 (al netto di IVA e ogni altro onere di legge).
Al concorrente risultato terzo classificato è riconosciuto un premio di € 12.000,00 (al netto di IVA e ogni altro onere di legge).
Ciascuno dei successivi 7 (sette) concorrenti riceverà un rimborso spese di € 4.000,00 (al netto di IVA e ogni altro onere di legge).

DOCUMENTI DEL CONCORSO

L'Ente banditore fornisce la seguente documentazione:
1. Bando di concorso
1. Bando di concorso (application/pdf)
2. Documento preliminare alla progettazione
DPP_DOCUM PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE.PDF (application/pdf) - Documento preliminare alla progettazione
3. Elaborati grafici di rilievo dello stato di fatto:
Sanatoria 1997.7z (application/x-7z-compressed) - Sanatoria 1997
Sanatoria 2013.7z (application/x-7z-compressed) - Sanatoria 2013
4. Documentazione fotografica
Documentazione fotografica.pdf (application/pdf) - Documentazione fotografica
5. Relazione tecnica di fattibilità incremento volumetria
Fattibilità incremento volumetria.pdf (application/pdf) - Relazione tecnica di fattibilità incremento volumetria
6. Inquadramento urbanistico fabbricato
Inquadramento fabbricato.pdf (application/pdf) - Inquadramento fabbricato
Certificato Urbanistico.pdf (application/pdf) - Certificato urbanistico
Annullamento vincolo.pdf (application/pdf) - Decreto di annullamento vincolo di interesse archeologico sull'immobile
7. Elaborati strutturali di specifici interventi
Elaborati strutturali interventi 1984-1986.7z (application/x-7z-compressed) - Elaborati strutturali di specifici interventi
8. Calcolo onorari ai sensi del D.M. 17 giugno 2016
Calcolo onorari ai sensi del D.M. 17 giugno 2016.pdf (application/pdf) - Calcolo onorari ai sensi del D.M. 17 giugno 2016
9. Protocolli energetico-ambientali. Relazione illustrativa
LEED-relazione costi e benefici.pdf (application/pdf) - Protocolli energetico-ambientali. Relazione illustrativa

QUESITI E RICHIESTE DI CHIARIMENTI - PRIMO GRADO

Termine per l'invio delle domande: 09.02.2018 alle ore 17:00:00
Termine per la pubblicazione delle risposte: 16.02.2018 alle ore 17:00:00

ELABORATI RICHIESTI - PRIMO GRADO

La proposta progettuale richiesta per la partecipazione al primo grado del concorso, deve essere composta dai seguenti elaborati:
  1. relazione illustrativa e tecnica contenuta in un numero massimo di 5.000 battute, spazi inclusi, in formato UNI A4 su file PDF, orientata in senso verticale, per un totale di max 5 facciate che illustri i criteri guida anche attraverso schemi e immagini, delle scelte progettuali in relazione agli obiettivi previsti dal Bando e alle caratteristiche dell'intervento;
  2. elaborati grafici: 4 (quattro) in formato UNI A3 su file PDF, orientate in senso orizzontale, che illustrino l'idea di progetto: planimetrie, sezioni tipo, visioni prospettiche e rendering.
La dimensione massima del singolo file è di 5MB (5.242.880 bytes), in formato PDF.

Il codice alfanumerico (codice registrazione) che il sistema assegna ad ogni partecipante al momento della registrazione NON deve essere riportato sugli elaborati, pena l'esclusione.

Elaborati difformi dalle sopra citate specifiche o che contengano elementi riconoscitivi (quali titoli, loghi, motti, ecc.) che potrebbero ricondurre alla paternità della proposta ideativa, comporteranno l'esclusione dal concorso.

CRITERI DI VALUTAZIONE - PRIMO GRADO

Nella seduta riservata la Commissione giudicatrice definisce la metodologia dei lavori. La scelta delle proposte progettuali che saranno ammesse al secondo grado del concorso verrà fatta sulla base dei seguenti criteri di valutazione:

Nel rispetto delle modalità previste dall’articolo 155, comma 4 del Codice, la valutazione della Commissione si riferirà unicamente ai seguenti criteri:

a) Qualità architettonica: valutazione della proposta sotto il profilo della rivisitazione e valorizzazione dell’immagine complessiva dell’immobile, della distribuzione e composizione funzionale degli interni, nonché del carattere estetico e formale generali.

 Fino a 20 punti              

b) Qualità delle soluzioni tecniche, tecnologiche, impiantistiche orientate al risparmio energetico: la proposta progettuale è analizzata in virtù dell’originalità, innovazione ed efficacia delle scelte orientate al conseguimento della massima efficienza energetica, anche attraverso l’adozione di forme alternative e rinnovabili di energia, e della minimizzazione delle dispersioni termiche. Particolare importanza è attribuita all’uniformità, integrità e funzionalità degli interventi previsti per il rinnovamento dell’involucro del complesso edilizio. 

Fino a 20 punti

c) Qualità dell’inserimento: valutazione della capacità della proposta progettuale di integrarsi al contesto urbano e ambientale. Promozione di un legame virtuoso e sostenibile con la morfologia edificatoria limitrofa, nel pieno rispetto delle prescrizioni urbanistiche. 

Fino a 15 punti

d) Funzionalità e flessibilità nella definizione e distribuzione degli spazi: analisi della proposta progettuale sotto l’aspetto della composizione distributiva degli spazi. Valorizzazione di lay-out caratterizzati da modularità e multifunzionalità degli ambienti che consenta all’occorrenza un loro utilizzo diversificato nel tempo. 

Fino a 10 punti

e) Accessibilità, fruibilità e sicurezza della struttura e dei suoi distinti ambienti: la soluzione progettuale è valutata sulla base della fruibilità della struttura e/o dei suoi spazi funzionali da parte soggetti terzi. Individuazione di soluzioni innovative per il superamento delle barriere architettoniche. Gestione consapevole delle situazioni di pericolo. Attenzione, a seconda della destinazione d’uso dei locali, alle diverse problematiche legate a determinate tipologie di utenti deboli e ai diversamente abili.

Fino a 10 punti

f) Semplicità e economicità delle attività di manutenzione e pulizia: attenzione alla pulizia e manutenibilità degli impianti e delle superfici, alla durabilità e riciclabilità dei materiali, alla agevole e semplice sostituzione programmata dei componenti nonché alla controllabilità delle prestazioni nel tempo che assicurino economie gestionali lungo l’intero ciclo di vita del complesso edilizio.

Fino a 10 punti

g) Sostenibilità economica: coerenza tra i costi ipotizzati, le soluzioni progettuali, la qualità architettonica proposti rispetto agli obiettivi e le linee di indirizzo di cui al presente bando, in un’ottica che contempli sin da subito la fattibilità e semplicità realizzativa delle opere.

Fino a 10 punti

h) Qualità delle soluzioni tecniche, tecnologiche e della selezione dei materiali in riferimento alla sostenibilità ambientale e al benessere degli occupanti: ruolo chiave riveste l’ottenimento della certificazione LEED attraverso la quale perseguire molteplici vantaggi economici ed ambientali, oltre il semplice risparmio energetico, ricomprendendo la salubrità, vivibilità e comfort degli ambienti, la riduzione dei consumi di acqua, un’idonea gestione dei rifiuti e adeguata accessibilità al sito.

Fino a 5 punti

La valutazione degli elaborati di Concorso avviene attraverso vagli critici successivi per ciascuno dei criteri sopraelencati. Il risultato sarà motivato con l’assegnazione di punteggi. La commissione giudicatrice presterà particolare attenzione all’idoneità delle idee proposte allo sviluppo progettuale in fase di 2° grado del Concorso ed alla possibilità di conseguire al termine del Concorso un risultato di alta qualità. I partecipanti autori delle prime dieci proposte progettuali, individuate con il punteggio più alto, sono ammessi ex aequo, senza formazione di graduatoria, al 2° grado. Sulla procedura di valutazione sarà redatto apposito verbale, che verrà pubblicato unitamente ai codici alfanumerici degli elaborati scelti per il passaggio al 2° grado, entro il termine indicato nel calendario all'indirizzo web del concorso